Primo allenamento della Nazionale di Jodo 2018

Domenica 6 maggio a Roma si è svolto il primo allenamento della nazionale di Jodo, valevole per selezionare un team che rappresenti il Jodo Italiano in occasione dei prossimi campionati europei che si terranno a Budapest in Ungheria il 29-30 settembre di quest’anno.

Nonostante la data dell’allenamento sia stata comunicata con poco preavviso, la giornata è stata un successo, eravamo in 15 provenienti da tutta Italia: Torino, Gallarate, Bologna, Lucca, Salerno, Bari.

All’arrivo in dojo, accanto al foglio presenze da firmare, c’era un vassoio di cannoli siciliani che ci ha permesso di cominciare nel modo migliore la giornata.

L’allenamento, sotto la supervisione del CT Margherita Carratú, è iniziato con una piccola riunione per esporre non solo il programma della giornata ma anche gli obiettivi prefissati; nelle parole di Margherita si percepiva tutta la voglia di rilanciare il Jodo in Italia ed in Europa:

”il Jodo è un’Arte Marziale di serie A esattamente alla stessa stregua del Kendo e dello Iaido e come tale va praticata, con costanza, impegno e serietà”.

Poi abbiamo cominciato a lavorare con grande lena e tanta voglia di fare andando a toccare tutti i fondamentali del Jodo con i Kihon Tandoku dosa e Sotai dosa.

E’ stato un training intenso e di alto livello, dovuto sicuramente alla bravura di Margherita ed alla presenza di senpai che non si sono risparmiati consigliando ed aiutando anche noi con poca esperienza. Le interruzioni sono state poche e brevi solo per piccole precisazioni che però ci hanno permesso di migliorare – a tutti i livelli – e di applicare i suggerimenti durante l’intera giornata.

A seguire, divisi in gruppi – in base al proprio livello – si è cominciato a lavorare sui singoli Kata della ZNKR. Margherita di tanto in tanto ci fermava per analizzare in dettaglio qualche tecnica.

Breve pausa pranzo, necessaria per il recupero delle forze in cui si è mangiato, parlato, riso, scherzato e, soprattutto, rafforzato lo spirito di gruppo.

Nel pomeriggio abbiamo continuato la pratica dei Kata. Ho apprezzato la scelta di far praticare noi beginners con senpai di grado alto con competenze ben più elevate delle nostre. Ho ricevuto tanti di quei consigli che avrò da lavorare parecchio in questo periodo.

Il Primo allenamento della nazionale di Jodo 2018 si è concluso con le foto di rito e con un breve discorso di Mauro Battaglioni, Consigliere CIK.

Ringrazio la CIK per l’evento, Margherita Carratù per la splendida gestione e conduzione del seminario, Roberto, Ivo e Guglielmo per aver fatto gli onori di casa e tutti i partecipanti per i preziosi consigli ricevuti.

Questa domenica si è respirato uno spirito di collaborazione, amicizia e serenità che fa sicuramente sperare in un futuro fatto di passione, di divertimento e di valori che accomunano tutti i praticanti.

Al 10 giugno per il secondo allenamento della nazionale di Jodo!

 

  • Alessio Rastrelli, 3° dan Iaido, 1° dan Jodo

 

Condividi su:

No Comments Yet.

Leave a comment

Close
loading...