Una cosa mi é assolutamente chiara dopo dieci anni di Iaido: la percezione di me stesso – o meglio di ciò che faccio – durante la pratica, non corrisponde alla realtà.

Mentre eseguo un kata mi rendo spesso conto di taluni errori ma tanti altri “difetti” non vengono recepiti dalla mia mente, soprattutto quelli che eseguo in automatico da anni.

Ed ecco che allora una pratica libera cosciente, ragionata e volta al raggiungimento di obiettivi é fondamentale per potersi analizzare, correggere e migliorare. Per migliorare bisogna prima di tutto prendere coscienza dei nostri errori.

Specchio o Telecamera?

Tra gli strumenti consigliati per migliorare durante la pratica libera ci sono lo specchio e la telecamera.

Noto che di solito si preferisce utilizzare lo specchio, forse perché già presente nel nostro dojo e di immediata interpretazione: con lo specchio si ha un feedback immediato di ciò che si fa.

Lo specchio é uno strumento fondamentale per migliorarsi ma io preferisco, quando possibile, utilizzare una videocamera.

É sicuramente una mia abitudine mutuata dall’esperienza da illusionista. Ho scoperto nel corso degli anni che infatti l’uso di una videocamera mi permetteva di scoprire qualcosa che l’occhio, davanti allo specchio, non riusciva a vedere.

I Vantaggi della telecamera

Una telecamera offre dei vantaggi rispetto allo specchio, è infatti possibile:

  • registrare da angolazioni diverse;
  • rivedersi quante volte si vuole;
  • rivedersi a distanza di mesi per valutare i miglioramenti;
  • rallentare il video per analizzare i movimenti in slow motion.

Con gli smartphone in commercio adesso non é neanche più un problema di attrezzatura. Si possono fare dei video perfetti con qualsiasi telefonino.

Anzi con uno smartphone é possibile fare di più, molto di più. 

Quest’oggi infatti voglio parlarvi di un’App proprio per smartphone e tablet che può venirci incontro ed aiutarci a migliorare.

Questa App si chiama Coach’s Eye e permette di registrare video, rivedersi al rallentatore, confrontare due video in contemporanea e utilizzare strumenti come linee rette, cerchi e angoli per una valutazione seria e attenta della performance.

Sia chiaro, uno specchio o una ripresa video senza questo tipo di applicazioni sono già sufficienti per analizzarsi e migliorarsi. Chi però vuole veramente compiere un’analisi approfondita allora uno strumento di questo tipo può veramente fare la differenza.

Coach’s Eye

Coach’s Eye è un’applicazione per Smartphone e Tablet che permette a qualsiasi atleta di migliorare, tramite l’analisi al rallentatore della performance sportiva.

Coach’s Eye è una app per dispositivi mobili che permette di registrare video e fare un’analisi approfondita di performance sportive.

È utilizzabile su smartphone e tablet e funziona con tutti i sistemi Android e Apple iOs.

L’applicazione è gratuita per le funzionalità base. Ulteriori funzionalità sono a pagamento. Io parlerò solo delle funzioni comprese nella App gratuita.

Coach’s Eye: dove scaricare l’App

Per scaricare l’applicazione Coach’s Eye basterà andare sul Google Play Store per i sistemi Android o su Apple App Store per iPhone e iPad.

Coach's Eye App

Coach’s Eye: cosa si può fare

Con Coach’s Eye è possibile registrare direttamente la performance sportiva o importare il video salvato da qualsiasi altra telecamera (smartphone, videocamere, Go Pro, ecc.).

E’ possibile analizzare il video registrato / importato con queste caratteristiche:

  • Ingrandire l’immagine per un punto di vista più ravvicinato
  • Vedere il video al rallentatore per analizzare tutti i dettagli
  • Utilizzare forme geometriche (linee, rettangoli, cerchi) per un’analisi ancora più dettagliata
  • Confrontare due video diversi
  • Registrare e condividere il nuovo video modificato.

Coach’s Eye: come funziona

Questa è la schermata di apertura dell’applicazione Coach’s Eye

Coach's Eye manuale in Italiano e guida all'uso per praticanti di Iaido ma adatta a tutti

Cliccando su Video on Device è possibile selezionare il video che vogliamo analizzare.

Coach's Eye manuale in Italiano e guida all'uso

Questa è la schermata di analisi dei video dove possiamo vedere tutti gli strumenti utili come forme geometriche, la fly wheel in basso per uno scrubbing frame-by-frame, e il tasto di registrazione in alto.

Coach's Eye manuale in Italiano e guida all'uso

Cliccando sulle forme geometriche è possibile accedere ad ulteriori opzioni come ad esempio il cambio colori.

Coach's Eye manuale in Italiano e guida all'uso

Con l’icona “VS” posta in alto è possibile splittare l’inquadratura in due sezioni per effettuare un confronto tra noi ed un’altra persona, o con noi stessi su due ripetizioni differenti dello stesso kata.

Coach's Eye manuale in Italiano e guida all'uso

Nel video qui sotto è possibile vedere una panoramica di tutte queste funzioni. E’ una sorta di guida all’uso di Coach’s Eye in italiano incentrata sullo Iaido ma adatta a tutti gli sportivi che cercano un manuale di Coach’s Eye in italiano.

Abbiamo visto che Coach’s Eye mette a disposizione una serie di strumenti per un’analisi ancora più precisa.

Ho registrato i video qui presenti utilizzando la versione su tablet ma solo per comodità. Le funzioni presenti su smartphone sono le stesse.

Nel prossimo video ho cercato di evidenziare, con gli strumenti messi a disposizione da Coach’s Eye, alcune delle mille differenze tra i due praticanti di Iaido.

Nel video che segue ho utilizzato lo strumento cerchio per osservare in dettaglio un Kirioroshi corretto (movimento circolare) ed uno che necessita di più precisione.

In questo altro video ho usato lo strumento rettangolo per evidenziare le due possibilità di estrazione della spada e relativo movimento di piedi e corpo, nel kata Ju-Ipponme Sougiri. Entrambe le versioni sono corrette per la ZNKR.

Conclusione

Finisce qui questa veloce recensione a questa App che ritengo necessaria per tutti coloro che intendano migliorare la loro pratica. Spero che queste informazioni possano esservi state utili.

Io ho descritto Coach’s Eye App ma esistono diverse altre App che fanno lo stesso lavoro.

Io uso Coach’s Eye perché è lo stesso tool che utilizzano Claudio Zanoni ed Andy Watson.

Questo articolo vuole essere un suggerimento su come migliorarsi nello Iaido e non una pubblicità ad un App con cui non ho assolutamente nessun interesse e non ci guadagno nulla a sponsorizzarne l’uso.

Fatemi sapere, nei commenti qui sotto, se c’è bisogno di approfondimenti, se utilizzate già questa applicazione, se vorreste provarla o se proprio non vi interessa 😉

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui