Com’è noto amo le spade Bizen e quindi non posso che amare questo libro del nostro amico Stefano Verrina.

Come dice l’autore nella sua prefazione questo libro vuole essere un aiuto nello studio delle lame della Scuola Bizen.

Per poter comprendere bene la Spada Giapponese “Nihonto” bisogna conoscere le 5 scuole della tradizione “Gokaden” (Nel periodo Koto), Bizen è una di queste, forse la più conosciuta anche per la curvatura particolare delle lame ed i bellissimi hamon.

Bizen Kaji - Stefano Verrina | Recensione

In questo libro di ben 200 pagine vengono analizzati i più importanti spadai (Toko) delle varie scuole che hanno formato la Tradizione Bizen. Sono i più importanti e grazie alle foto e agli approfondimenti si possono apprezzare le varie differenze, anche se lievi, comparando le immagini che sono a corredo di ogni artista. Nel libro vengono spiegate le differenze fra i vari artisti, l’evoluzione durante i diversi momenti storici per il periodo che va dal 1100 alla fine del 1500.

E’ chiaramente un libro con contenuti molto tecnici ma per chi è appassionato e vuole studiare la Nihonto è fondamentale la conoscenza delle cinque Tradizioni (Gokaden): Yamato, Yamashiro, Bizen, Soshu e Mino, che praticamente erano le tradizioni a cui si ispirarono tutti gli spadai sino al 1600. Poi dopo la battaglia di Sekigahara,  con l’avvento dei Tokugawa e la pace che ne seguì, lo sviluppo della spada cambiò moltissimo perché nacquero molte altre Nuove  Scuole, che se pur inizialmente si ispiravano alla tradizione, nulla avevano in comune con essa  e quindi scuole che non sono inquadrabili nelle 5 Gokaden.

Il libro ha molte foto per meglio vedere e comparare le varie caratteristiche della scuola.  Sono riportate anche delle foto macro di alcuni particolari che permettono di vedere molto bene le peculiari caratteristiche tipiche della tradizione Bizen. Un esempio dei contenuti si può vedere nella presentazione del volume a Bologna che alleghiamo a questa recensione.

Questo libro fa parte di una raccolta a cura dell’autore. Esistono di questa raccolta di studi anche la tradizione Yamato e Yamashiro, speriamo che presto si aggiungano la Soshu e la Mino.

Come ho già detto una lettura molto tecnica per appassionati di spada, ma una lettura molto preziosa perché permette a tutti di accedere a delle conoscenze che esistevano in buona parte solo in lingua giapponese.

Nota: per avere maggiori informazioni sulla possibilità di acquistare il libro bisogna rivolgersi all’autore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui