Continuando lo studio del nuovo manuale ZNKR Jodo della All Japan Kendo Federation, ho trovato un altro dettaglio che non mi sembra fosse presente nella precedente versione (l’altra “novità” è descritta in Jodo – Come tenere Tachi e Jo insieme).

Mi riferisco alla rappresentazione grafica delle posizioni fondamentali: Ma Hanmi Kamae e Ya Ya Hanmi Kamae.

Come ricordano sempre tutti i maestri, in particolare nel Jodo, footwork – ovvero il lavoro dei piedi – risulta essere una componente fondamentale per una valutazione in caso di gare e/o esami.

La descrizione testuale delle due posizioni risulta essere piuttosto generica:

  • YaYa Hanmi: posizione leggermente laterale, con le anche orientate a 45 gradi;
  • Ma Hanmi: posizione laterale.

Per fortuna la grafica presente nel nuovo manuale ci è di aiuto per capire l’esatta posizione di piedi e corpo.

YA YA HANMI

YaYa Hanmi significa “metà laterale” o più semplicemente 45 gradi rispetto all’avversario.

Il piede anteriore deve essere dritto e puntare in avanti. Il piede posteriore deve essere ruotato di 45 gradi. In questa postura anche le anche e la parte superiore del corpo sono ruotate di 45 gradi; questo è importante in quanto consente di raggiungere l’intera lunghezza del Jo con entrambe le mani senza cambiare la direzione verso cui sta puntando il Jo. La gamba posteriore deve essere tesa e quella anteriore naturalmente piegata.

jodo posizioni ya ya hanmi

Questa posizione viene utilizzata per le seguenti tecniche:

  • Honte uchi
  • Gyakute uchi
  • Kaeshi zuki
  • Gyakute zuki
  • Maki otoshi
  • Kuri hanashi
  • Tai atari
  • Tsuki hazushi uchi
  • Do barai uchi
  • Tai hazushi uchi

Come si può vedere, questo kamae è usato in quasi tutti i Kihon del Jodo ed è quindi essenziale che si alleni il proprio corpo ad assumere questa postura in modo corretto ogni qual volta è richiesto.

MA HANMI

Ma Hanmi significa “completamente di lato”. E’ la posizione per cui il corpo (fianchi e tronco) è ruotato a 90° rispetto all’avversario.

In questo kamae, la posizione dei piedi (soprattutto quello anteriore) può variare leggermente in base al proprio maestro. Io mi limiterò a riprodurre quanto schematizzato nel nuovo manuale ufficiale.

Con il corpo completamente ruotato di 90 gradi, il piede anteriore è ‘naturalmente’ diritto mentre il piede posteriore è ruotato di 90 gradi. 

Ciò che si evince chiaramente dalla figura presente sul manuale (che per motivi di copyright non pubblicheremo qui) è che, la parte del piede anteriore – che deve essere diritta – è il retropiede laterale esterno. Questo vuol dire che l’avampiede tende ‘naturalmente’ verso l’interno. Forse è per questo motivo che alcuni Sensei consigliano di tenere il piede anteriore leggermente girato verso l’interno, in tutti i casi mai con un’angolazione superiore ai 45°.

jodo posizioni

In questa posizione i talloni sono più o meno in linea tra loro. La testa è girata completamente verso l’avversario. Anche in questo caso, la gamba posteriore deve essere tesa e quella anteriore piegata naturalmente.

jodo posizioni ma hanmi

Questa posizione viene utilizzata nelle seguenti tecniche di base:

  • Hikiotoshi uchi
  • Kuritsuke
  • Kurihanashi
  • Tai Atari
  • Tsuki hazushi uchi
  • Do barai uchi

Conclusioni

Queste due posizioni, sono speculari: la grafica riportata è in posizione Migi, basterà ribaltarla per la posizione Hidari.

Come detto, sono posizioni fondamentali nel Jodo ed è necessario all’interno dei kata e nei kihon assumere correttamente il kamae richiesto. Fare un mix di queste posizioni porta alla perdita dello shiai, al fallimento dell’esame e alla creazione di cattive abitudini.

Grazie ad Andy Watson Sensei per le utilissime correzioni.

Disclaimer

Questo articolo è frutto di riflessioni personali dell’autore che pratica Jodo solo da pochi anni e pertanto non è un esperto in tale materia. L’articolo è stato scritto per condividere uno studio ed un approfondimento per la propria crescita personale e come tale va letto. Nessun insegnamento, solo riflessioni condivise in cerca di conferme. Si prega di comunicare eventuali inesattezze e/o errori che verranno prontamente modificate / eliminati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here